+39 335 1094136
   
  • IT
  • EN
   
  • IT
  • EN
+39 335 1094136

Blog

  • Link Blog

    lun 08 gennaio

    La Degustazione del Vino: Armonia tra Nozioni Tecniche e Semplicità

    Assaporare un bicchiere di vino è più di un semplice atto; è un'esperienza che coinvolge i sensi e apre finestre sulla storia che si cela dietro ogni sorso. Mentre molte guide si concentrano sui dettagli tecnici del degustare, cerchiamo insieme di trovare un equilibrio tra l'accuratezza e il semplice godimento.

    1. Osservazione: Iniziamo con un'osservazione attenta del vino nel bicchiere. Guardiamo insieme il colore e la consistenza. Non è solo un vino rosso o bianco, ma un panorama di sfumature che raccontano la sua storia. Ad esempio, osservare un vino rosso rubino intenso potrebbe suggerire una lunga macerazione delle bucce durante la vinificazione, donando al vino una maggiore concentrazione di aromi.

    2. Odore: Avviciniamo il bicchiere al nostro naso e inaliamo lentamente. Identifichiamo insieme gli aromi sottili che emergono. C'è una storia nei profumi, una narrazione delle uve, del terreno e del clima che ha plasmato il vino. Ad esempio, se percepiamo sentori di frutti rossi come ciliegie mature, potrebbe indicare una vendemmia tardiva o una maturazione prolungata delle uve.

    3. Gusto: Quando arriva il momento di assaggiare, facciamo attenzione alla struttura del vino. Sentiamo insieme la consistenza in bocca, la dolcezza o l'acidità. La lingua è il nostro strumento per percepire la complessità del sapore. Ad esempio, se notiamo una spiccata acidità in un vino bianco, potrebbe suggerire un'alta presenza di acidità tartarica, comune in alcune varietà di uve bianche.

    4. Post-Gusto: Dopo aver degustato, attendiamo insieme e osserviamo il retrogusto. Quanto persistente è? Gli aromi continuano a evolversi? È un'ulteriore tappa nella storia che il vino sta raccontando. Ad esempio, se il retrogusto rivela note speziate o di vaniglia, potrebbe indicare un invecchiamento in botti di legno.

    Tuttavia, mentre apprezziamo le sfumature del vino, ricordiamoci di non perderci troppo nei dettagli tecnici. La bellezza del momento sta nell'equilibrio tra l'accuratezza e la semplicità. Non si tratta solo di discernere gli aromi e i sapori, ma di godere del vino come un compagno di viaggio che ci porta attraverso la terra e il lavoro del viticoltore.

    La vita è troppo breve per perdersi nei dettagli senza assaporare il piacere del momento. Così, alziamo insieme i bicchieri e celebriamo il vino per quello che è: un complice incantevole che trasforma ogni istante in un bel ricordo.